Morire di calcio scommesse E c’è chi corrompe i ragazzini – Inchieste – la Repubblica

Articolo 5 di 17

Morire di calcio scommesse E c’è chi corrompe i ragazzini – Inchieste – la Repubblica.

2 commenti:

Massimo Campus21 ottobre 2012 at 14:38Reply

Il calcio deve tornare quello di tanti anni orsono. Affrontato con lo stesso spirito col quale giocavamo noi le nostre partitelle all’uscita di scuola: due cartelle o due magliette per pali, tanto agonismo ma anche tanto divertimento pulito. Non c’era nemmeno bisogno dell’arbitro, chi faceva porcherie la volta seguente non veniva più chiamato da nessuno. Non sto certo condannando il calcio professionistico, ma la mancanza di etica e di morale che invece pare diventata addirittura il cardine del calcio.
Se non si riparte dalle scuole calcio e dai bambini non abbiamo scampo: il tracollo purtroppo si sta estendendo ad ogni ambito della società. Se non si riparte da un pò di sano dilettantismo e da regole ferree e condivise non si va in nessun luogo.
Se un allenatore insegna ai propri ragazzi a buttarsi in area senza motivo per ottenerne un vantagio, per voi cos’è? Oggi molti rispondono che è una furbata, che lo fa è un furbo da imitare. Ottenere un illecito vantaggio da una furberia è diventato un comportamento da ammirare. Per me rimane una porcheria, anche a livello morale. E da quel comportamento deriva un comportamento poco etico in tutti gli aspetti della propria esistenza.
Occorre cambiare.

Cristian B.21 ottobre 2012 at 14:44Reply

Concordo!